Foto e articoli inediti - colonne granata

Sembra tanto lontano, eppure é la storia dei nostri padri, delle loro gesta, dell'amore per la maglia granata...

 

Lo stadio nel 1940

 

Foto Inedite dello spareggio al Flaminio col Savoia

 

 

 

Uno scatto... nel PASSATO

 

Ci ti zzaccu...

 

La tribuna "Ti taula" gremita

 

Stagione 1983/1984 Primi gruppi ultras a Nardò

 

Gradinata "Vip"... ma non troppo

 

 

Navigando nel web... dal sito personale di Gianni Devito

 

Salvataggio del portiere del Brindisi dopo il colpo di testa di Devito. si noti il muretto di recinzione del vecchio stadio comunale in terra battuta teatro di mille battaglie.

 

Nardò 1967-1968

Panico e Carbonara

 

Nardo' 03 gennaio 1968

In piedi da sinistra: Aldinucci, Alpini, Devito, Bettini, Sgaggia, Pistolesi. Accosciati: Savarese, Giglioli, Donadello, Gualtieri, Luise.

 

Nardo' 1968-1969

Da sinistra in  alto: Ulivo, Bettini (Ex Milan), Viappiani, Devito, Savarese, Pistolesi. Accosciati: Aldinucci (dal Taranto), Giglioli, Menotti, Donadello, Luise.

 

 

Colonne viventi della storia granata: 
CESARINO GIANNUZZI -  DANIELE VANTAGGIATO - WALTER MONACO - ULIVO 

 

Il più grande bomber della storia del Toro, Vantaggiato, 

e Il più grande talento che ha vestito la maglia granata, Walter Monaco.

 

 

Ulivo, una colonna del Nardò negli anni '60.

 

Trovata sul web. Video intervista a Tiziano Marmiroli

 

Il perché di un amore viscerale verso la maglia granata. Dalla gazzetta del 1965.

 

Prima divisione 1951-1952 Matera - Nardò 7-1

 

Quando ci arbitrò Rizzoli di Bologna il 19-04-1998 (ha diretto la finale mondiale 2014)

 

La squadra che portò il Toro in C/2

Intervista a Giacomo Facchinetti... 35 anni dopo

 

Intervista al "Professore" Franco Leo

 

Una squadra di neritini degli anni 70. 
Potrebbe giocare oggi benissimo in Eccellenza, o forse più...

In alto da sx: Gigi D'ambrogio, Totò Schirinzi, Rino Parisi, Massimo D'Elia, Sergino Orlando, Luciano De Simone, ?, Accosciati da sx: Piero Marra, Erminio D'Elia (zimba), Walter Mirarco, Antonio Cardone, Claudio Gabellone 

 

Sergino Orlando, Franco Causio, Antonio Cardone, Sergio Brio

 

Carrambata 35 anni dopo. Facchinetti, Carrozzo, Cappellaccio, Paladino. 
E la Fidelis Andria Kaput!

Foto "Random"

 

 

 

Un tuffo nel 1973/1974. Una super squadra arrivata seconda alle spalle del Teramo

A Teramo. Pulitelli fra Pistori e Lombardi.

Taurino e Pulitelli

Si ando' a Teramo con un punto di distacco da loro capolista, centinaia di neretini seguirono la squadra in trasferta (convinti che saremmo andati in C). Appena arrivati trovarono solidarieta' e supporto da quelli di Giulianova, acerrimi nemici dei teramani. I nostri giocatori non furono fatti entrare dalla porta degli spogliatoi ma da un ingresso pubblico in mezzo ai tifosi di casa tra sputi insulti e minacce(testimoniato dai protagonisti di quela partita). Se fossimo stati meno ingenui o leali uno dei nostri con un po' di simulazione avrebbe potuto dire di essere stato colpito, e, senza scendere in campo avremmo avuto partita vinta (allora questo bastava). Invece sul campo fini in disfatta.

La squadra del 1962/1963 in attimi di relax

Nella foto a dx Presicce

1962/1963. Povia e dietro riconoscibile Pippi My